COME SVILUPPARE LA FASE GIOCO IN UN ALLENAMENTO DI BEACH VOLLEY

La fase gioco o definita anche globale, forse è la più facile da allenare se il coach non programma nulla precedentemente, ma cerchiamo di sviluppare al meglio un programma che possa essere utile quando questa fase non è lasciata al caso, ma deve rispettare il focus principale e secondario dell’allenamento.

La fase gioco (guidata) può essere suddivisa in tre grandi fasce:

  • Fase Gioco Guidata Tatticamente
  • Fase Gioco Guidata nel Punteggio
  • Fase Gioco Guidata dalla combinazione di tattica e Punteggio

 

La fase gioco Guidata Tatticamente

Questa tipologia di fase gioco può essere utilizzata dai gruppi base fino al settore agonistico.

E’ una fase gioco di bassa difficoltà dove vengono fatte richieste legate solo ed esclusivamente agli aspetti tattici del gioco. 

Anche se molto spesso i corsisti dei gruppi base non hanno come priorità quello di sviluppare anche gli aspetti tattici del gioco, per fare in modo che la fase globale non sia generata da una serie di colpi casuali, daremo ai nostri atleti delle indicazioni ben precise.

Esempio di facile comprensione:

Battuta solo sul giocatore di destra, Obbligatorio primo attacco diagonale

I giocatori nella fase di battuta avranno l’unico focus di battere nella metà campo richiesta, mentre i giocatori in fase cambio palla hanno l’obiettivo di attaccare la prima palla in diagonale.

Questa tipologia di richiesta serve per aumentare il livello di attenzione del nostro gruppo e allo stesso tempo di ridurre il numero degli errori, che solitamente possono aumentare incredibilmente nel momento in cui il gioco diventa libero senza indicazioni.

Come abbiamo sempre voluto sottolineare, maggiori solo le capacità tecniche e fisiche dei vostri atleti, maggiori possono essere il numero di richieste o la loro difficoltà a svilupparle sul campo.

 

Esempio per gruppo evoluto Femminile
Per le giocatrici di fase Punto

Battuta tattica sul giocatore di sinistra, obbligatorio Muro2, contrattacco obbligatorio in Cut.

Per le giocatrici di fase Cambio Palla
Ricezione e Attacco lungolinea, stacco 2 per difesa del Cut.

Come abbiamo spiegato nel capitolo “Come costruire il gioco dal corso base all’alto livello”, le possibilità di variabili in un gioco altamente situazionale prevede che sia il coach a definire le situazioni tattiche e le sue priorità a seconda del livello.

La fase gioco Guidata nel Punteggio

La fase gioco invece ha come scopo quello di lasciare liberi i nostri atleti di poter fare le loro scelte, sia nella fase cambiopalla che in quella fase punto, ma per sottolineare e sviluppare quello che è stato il focus dell’allenamento possiamo variare il punteggio.

 

Esempio pratico per un gruppo base.

Se il focus principale del nostro allenamento è stata la ricezione avanti e staccata da rete, possiamo fare eseguire la fase gioco guidata con questa tipologia di punteggio.

Se il giocatore riceve in una zona delimitata dai cinesini posizionati a terra, ha già 1 punto (a prescindere da come vada a finire l’azione), che si andrà a sommare nel caso in cui la coppia riesca a conquistare il punto durante la fase gioco, realizzando così un doppio punteggio, uno legato al focus dell’allenamento e uno legato al gioco stesso.

 

Anche in questo caso sarà possibile aumentare le variabili con punteggi che però non devono risultare troppo complicati, per evitare di distogliere l’attenzione dal gioco e focalizzare l’attenzione solo sull’aspetto competitivo.

 

Esempio pratico per un gruppo Intermedio femminile

Se il focus dell’allenamento è stato lo stacco: se il punto viene conquistato dopo una stacco (difesa di stacco) e con il relativo contrattacco il punteggio varrà doppio, mentre nel caso di difesa di stacco errata (cioè gli avversari fanno punto) alla coppia verrà tolto un punto (-1).

 

La Fase Gioco Guidata dalla combinazione di tattica e Punteggio

Questa può essere definita la più complessa perché si sviluppa su entrambe le possibilità, ma divise per metà campo: una metà campo avrà un punteggio variabile, mentre gli avversari avranno uno sviluppo tattico guidato.
Anche in questo caso è forse più facile fare degli esempi che possano poi essere riportati sul campo immediatamente da tutti i coach.

Essendo quella più complessa è sconsigliata da utilizzare con i gruppi base, anche se, con le dovute precauzioni. potrebbe essere poi sviluppata a seconda del livello.

Allenamento di Beach Volley 
Esempio per un gruppo intermedio Maschile

Focus di allenamento ricezione (evitare di subire Ace)

I giocatori in fase di ricezione lavoreranno con il punteggio guidato: se prendono Ace subiranno -1 Punto
I giocatori in fase di Battuta hanno delle zone di campo specifiche dove indirizzare la palla in servizio, quindi con una fase guidata nella tattica.

Questo può essere definito l’esercizio base del modello evoluto; è facile intuire quanto nei gruppi con poca proprietà del servizio e una non ancora perfetta capacità di valutazione della traiettoria, si potrebbe sviluppare una fase gioco non utile al loro miglioramento.

ARTICOLI CORRELATI

Come programmare l'allenamento dal singolo esercizio di beach volley

Come programmare l’allenamento dal singolo esercizio di beach volley

Contatti segreteria BVT –  Segreteria +393923021280 –

Mail: info@beachvolleytraining.it

CORSO DA 14 APPUNTAMENTI 

CONTATTA LO STAFF

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

VUOI AFFITTARE UN CAMPO?

IMMAGINI DAI CAMPI