E’ dal riscaldamento che bisogna allenare al massimo la coordinazione per il beach volley. 
Con una serie di facili esercizi con palla o senza sarà necessario che il coach possa introdurre da subito elementi di coordinazione specifica per il beach volley.

Nell’articolo precedente abbiamo già definito che il riscaldamento è una parte fondamentale dell’allenamento. Dal giocatore amatoriale fino al professionista, tutti necessitano di un riscaldamento che possa dar loro dei benefici per affrontare  l’allenamento. Da molti viene considerata una parte superflua e inutile dell’allenamento, ponendoci poca attenzione e riservando alla fase di warm-up un valore quasi nullo: questo però potrebbe incidere direttamente sul singolo allenamento e a volte sulla stagione. Andiamo ad analizzare quali sono gli aspetti su cui un errato riscaldamento può influire sugli allenamenti:

COORDINAZIONE
Il beach volley è uno sport che necessita un alto livello di coordinazione intra e extra muscolare, per svolgere attivazioni muscolari e propriocettive che permetteranno ai nostri atleti di rimanere in equilibrio, correre, saltare su una superficie altamente instabile come la sabbia.

Ma tra le capacità coordinative è fondamentale cercare di sviluppare al meglio:

  • la coordinazione spazio temporale, cioè la capacità di sapersi orientare nelle due dimensioni spazio e tempo;
  • di possedere la capacità di orientare il proprio corpo in funzione del campo da gioco, della palla, dei compagni di squadra e degli avversari;
  • il tempismo nell’esecuzione di un gesto motorio e la valutazione dello spazio per eseguire un’azione.

Capite quanto possa essere difficile effettuare un gesto tecnico come l’alzata in palleggio se non si ha una coordinazione sviluppata che preveda una sinergia dei muscoli stabilizzatori e dei muscoli di spinta.

Anche in questo caso è opportuno poter svolgere esercizi coordinativi, con palla e senza, esercizi di ball control, che saranno utili per aumentare e migliorare la conoscenza del proprio corpo e dell’azione-reazione con il contatto della palla.

Questi esercizi di coordinazione per il beach volley possono essere svolti in una fase di riscaldamento iniziale, con una routine che, allenamento dopo allenamento, possa essere sviluppata in una progressione didattica a seconda delle capacità e delle necessità degli atleti.

 

La prima parte dell’articolo la puoi trovare qui:

COME ORGANIZZARE LA PRIMA PARTE DELL’ALLENAMENTO DI BEACH VOLLEY?

Come organizzare la prima parte dell'allenamento di beach volley?

 

 

Contatti segreteria BVT –  Segreteria +393923021280 – Mail: info@beachvolleytraining.it


DOVE TROVARE CAMPI COPERTI DI BEACH VOLLEY

Le Dune Beach Club (5 campi COPERTI INVERNALI) – SITO UFFICIALE

Monviso sporting Club (3 campi COPERTI INVERNALI) – SITO UFFICIALE

corsi di beach volley a torino

COSA SI FA IN UN CORSO DA 14 APPUNTAMENTI 

CONTATTA LO STAFF

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

VUOI AFFITTARE UN CAMPO?

IMMAGINI DAI CAMPI